“Punto, due punti, punto e virgola!”: Laboratorio di scrittura n. 2

Totò

 

Oggi, come ogni mercoledì, ho partecipato al laboratorio di scirttura, di cui avevo già parlato in un mio post precedente. Temo del giorno: i segni di interpunzione. Evito di elencarvi quali sono per non cadere nella macchietta dei grandi Totò e Peppino del celebre film.

Prima rivelazione del professore: “A scuola vi hanno insegnato che i segni di interpunzione servono a stabilire delle pause, più o meno lunghe a seconda del segno usato. Sbagliato.”
Sguardi dubbiosi lanciati in direzione della cattedra nell’attesa di scoprire quale verità si celi dietro la punteggiatura in un testo. Dopo una pausa da politico navigato, il professore continua: “Non servono a segnare una pausa, anzi, servono a legare i vari segmenti di una frase, di un discorso. Praticamente riempiono quegli spazi che, parlando normalmente, ognuno di noi lascia. Meglio ancora, servono a dare un senso e un’intonazione a ciò che scriviamo. Senza segni di interpunzione la frase suonerebbe piatta e incomprensibile.”

E voi, che rapporto avete con la punteggiatura? Conflittuale, come la maggior parte di chi si diletta a scrivere?

Annunci

Tag:, , ,

6 responses to ““Punto, due punti, punto e virgola!”: Laboratorio di scrittura n. 2”

  1. ikara says :

    e allora sì, sei tu! cara compagnuccia di banco… sconvolta dalla lezione di oggi sulla punteggiatura? io, più che da quello, dall’ultimo esercizio: la correzione sarà un suicidio!

    flavia

  2. Ermanno says :

    La punteggiatura? A volte, sa, c’è la magagna… 😉

  3. Camilla says :

    Io ho un rapporto di amore e odio.
    Quando finisco di leggere un testo la cambio e la ricambio…insomma, un caos!!!

  4. matteo says :

    Io trovo più difficile completare l’url del mio blog piuttosto che mettere i segni d’interpunzione in un racconto. Scherzi a parte non credo di sentirne il timore, anzi. Mi sembra di usarli come meglio mi aggradano, magari sbagliando. Mi diverto a cucire i brani facendoli su misura coi miei pensieri e le mie pause.
    Ciao

  5. Chiara says :

    “e allora sì, sei tu! cara compagnuccia di banco… sconvolta dalla lezione di oggi sulla punteggiatura? io, più che da quello, dall’ultimo esercizio: la correzione sarà un suicidio!”

    Flavia, non ci posso credere! Che bello ritrovarti nel mio blog. Spero troverai qualcosa di interessante da leggere, e commentare 🙂

  6. Chiara says :

    @Camilla: anche io quando rivedo un testo faccio mille modifiche. Penso sei normale. Probabilmente perché rileggendo diamo forma a ciò che abbiamo scritto e capiamo meglio dove mettere la punteggiatura.

    @ Matteo: Hai ragione, probabilmente il professore del mio corso non sarebbe contento di questo tuo uso “stravagante”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: