“Crederci sempre, arrendersi mai”

Non è una notizia imperdibile, anzi, io me la sarei persa volentieri. Il titolo si riferisce al libro di Simona Venutra. Vorrei non crederci e sicuramente non mi arrenderò mai all’acquisto di questa cosa che mi rifiuto di chiamare libro.

Tag:, , ,

8 responses to ““Crederci sempre, arrendersi mai””

  1. Luca says :

    Ciao Chiara.
    Chissà, magari anche Simona ha qualcosa da dire.
    Probabilmente nella scrittura del libro è stata affiancata da un ghost-writer, ma in fondo i libri non raccontano storie? e la vita di una persona non è forse una storia? Tra l’altro la sua è sicuramente più interessante della mia.
    Luca

  2. carlotta says :

    caro luca,
    ammesso e non concesso che la signorina in questione abbia qualcosa da dire, e che sia stata affiancata da uno scrittore fantasma – ipotesi, questa, più che possibile, vista la GRANDE proprietà di linguaggio😦 della SuperSimo nazionale – il punto è che francamente a me della biografia della ventura non importa un bel niente.

    E non credo che la sua vita sia più interessante della tua, caro Luca. Non sottovalutarti.🙂

    Al macero i libri FINTI!

    carlotta

  3. Chiara says :

    Carlotta ha già detto tutto, non ho nulla da aggiungere.

  4. Matteo Scandolin says :

    Il libro della Ventura non lo comprerò, e non credo che lo leggerò, anche perché il personaggio mi sta parecchio sulle balle dopo le belle annate di «Mai Dire Gol».

    Però in altri paesi il genere biografico tira parecchio. Non credo che sia perché – sociologia da «Grande Fratello» docet – la gente vuole rifugiarsi nelle vite degli altri per non considerare la propria. Credo semmai che sia “letteratura” di svago. E credo che abbia la sua fondamentale importanza. In questo paese si legge troppo per “imparare qualcosa” e troppo poco per rilassarsi, per svagarsi: come se fosse un crimine.

    Se poi vogliamo parlare dei libri che rimarranno nella Storia, credo che quello della Ventura non ne faccia parte (ma neanche Moccia, spero). Se parliamo di libri di “valore”, siamo d’accordo. Ma c’è bisogno anche di queste “schifezze”, con tutto il rispetto per chi l’ha scritto, editato, stampato, corretto, pubblicato.
    MS

  5. Chiara says :

    Francamente di libri simili non ne sento proprio la necessità.

  6. Matteo Scandolin says :

    Be’, magari tu no, ma qualcuno sì. Per rilassarsi come per sapere com’è andata alla Ventura.

    Io pure a volte guardo delle vaccate immense, per spegnere il cervello. C’è bisogno anche di quello.
    Poi ripeto, io posso fare a meno del libro della Ventura. Ma perché negarlo a chi per sfizio, curiosità o legittimo interesse vuol leggerlo?
    MS

  7. Karlo says :

    Ma chi vuole negare il diritto a chicchessia di buttare nel cesso i soldi?😉

    Ragazzi, sveglia: la letteratura vera è un’altra. Non sta nè nei “libri” delle Simona Ventura, nè sul Web, se è per questo. Sta nel legame che si stabilisce tra l’autore e il lettore, e non credo che la biografia di una sciou gherl risponda a questo fondamentale requisito.😦

    Kordialmente,

    Karl

  8. Annamaria says :

    Ho scoperto da poco questo blog che trovo davvero
    interessante e profondo. Di narrativa spazzatura
    ce n’è tanta, l’importante è avere un nome altisonante che porta denaro nelle casse delle “Case editrici”. Il merito, la passione, la laboriosità dell’impegno non contano, chi non ha santi in paradiso anche facendo letteratura di valore che arricchisce e che coinvolge è pur sempre un anonimo senza speranza.
    La gente di spettacolo ha trovato questo filone da aggiungere agli ingenti guadagni percepiti con il loro lavoro.
    Che dire poi di coloro che sfruttano le tragedie personali per lucrare(tanto per dirne una “la morte del povero Samuele, il bimbo della Franzoni).
    Ad ognuno la sua scelta: spero che la vera arte non si eclissi mai!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: