The Hunting Party

Questa sera non parlo di scrittura, nè di libri, ma vi racconto un Film che ho visto oggi.
The Hunting Party” si apre con un’importante premessa: “Solo i particolari più assurdi di questa storia sono veri”. Lo spunto dal quale prende vita la storia è un articolo pubblicato sulla rivista Esquire da Scott Anderson, dal titolo “What I Did on My Summer Vacation”. Nella realtà i giornalisti erano cinque ma nel film ne ritroviamo solo tre. Semplici reporter della guerra Serbo-Bosniaca? No, molto di più.

Simon Hunt (Richard Gere), era uno dei più quotati ed affermati reporter televisivi. Lavorava in coppia con Duck (Terrence Howard). Seguivano la guerra, ci vivevano in mezzo. Nella vita, si sa’, possono accadere le cose più strane, e può anche accadere di trovare l’amore sotto le bombe. No, non la storiella che dura il tempo di un servizio per il Network, ma l’Amore con la “A” maiuscola. Questo è quello che succede a Simon Hunt. Purtroppo la guerra è spietata, non guarda in faccia nessuno. La donna di Simon, in cinta del loro figlio, viene trovata dallo stesso Hunt morta, con cinque colpi di fucile proprio in grembo. Il dolore cieco, non si può definire in altro modo, e il suo modo di comportarsi durante il collegamento in diretta con il Network, provocheranno il licenziamento di Hunt.

Cinque anni dopo, a guerra finita, Duk è diventato capo cameramen super pagato per lo stesso Network che licenziò anni prima Hunt. Il quale, sbandato e senza soldi, è ancora in Bosnia: si arrabatta a vendere servizi giornalistici a qualunque televisione disposta a comprarli.
I due si ritrovano. Hunt ha un solo obiettivo: trovare il comandante Boghanovic (Ljubomir Kerekes), soprannominato “La Volpe”, colpevole dei massacri avvenuti durante la guerra e anche dell’uccisione della donna che amava. Duk, Simon e Benjamin (Jesse Eisenberg), aspirante reporter nonché figlio del presidente del Network dove lavora Duk, decidono di dare “la caccia alla Volpe”.
La tesi sposata dal film è che sia mancata la volontà di arrestare Boghanovic. È chiaramente un film di denuncia sull’operato di USA e Nato nei territori dell’ex-Jugoslavia. Particolare interessante: Boghanovic, Ljubomir Kerekes, ha una notevole somiglianza con Karadzic. Un Thriller coraggioso, appassionante e coinvolgente, con un grande Richard Gere perfettamente a suo agio nei panni, piuttosto scomidi, di Simon Hunt.

Se poi foste interessati a conoscere altri fatti riguardanti il conflitto nei Balcani vi consiglio la lettura di “Processo agli Scorpioni” di Jasmina Tesanovic, che parla dell’ennesimo eccidio perpetrato nella ex-Jugoslavia ai danni delle minoranze etniche bosniache.

THE HUNTING PARTY

Cast: Diane Kruger, Terrence Howard, Richard Gere, James Brolin, Jesse Eisenberg, Olja Hrustic, Goran Kostic, Mark Ivanir, Hélène Cardona

Regia: Richard Shepard

Sito Ufficiale: http://www.thehuntingpartymovie.com

Tag:, , , , , , , , , , , ,

2 responses to “The Hunting Party”

  1. Annamaria says :

    Adoro Richard Gere, è il mio attore preferito.
    Grazie per la segnalazione del film che andrò
    sicuramente a vedere, come sempre pubblichi notizie interessanti in qualunque campo.
    Mi piacerebbe svegliarmi in un mondo senza sopraffazioni, senza guerre stupide e senza la smania del “potere”, comunque bisogna crederci e combattere(non con le armi),e tutto ciò sarà una realtà che dobbiamo ai posteri, oltre che a noi stessi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: