“E vissero felici e lontani, perché conviene amarsi a distanza” di Antonella Piperno e Piero Valesio

Titolo:
E vissero felici e lontani. Perché conviene amarsi a distanza
Autori:
Piperno Antonella, Valesio Piero
Editore: Perrone
Data di Pubblicazione: 2008
Collana: Dabla
ISBN: 8860041333
ISBN-13: 9788860041333
Prezzo: 9 euro
Blog: http://evisserofelicielontani.net/

Ebbene sì, lo ammetto, quando ho visto il titolo di questo libro e ho letto di cosa parlava, ne sono rimasta subito affascinata. Un incontro casuale sulla neve, lei romana, lui torinese, colpo di fulmine e relativo dilemma: lanciarsi o no in un amore a distanza?
Il libro è una sorta di manuale, scritto con ironia alla Bridget Jones, sui motivi che portano una coppia a vivere un rapporto a distanza, ma soprattutto spiega “perché conviene amarsi a distanza”, come recita il sotto titolo.
Dieci capitoli che spaziano dal pendolarismo, al telefonino, al sesso, al litigio, e altro, divisi in due per sentire le motivazioni di lei e di lui.

“Lei:
Avete un telefonino che consente di dividere la rubrica in amici, famiglia, amore e così via dotando ognuno di foto e suoneria personalizzata? Se la risposta è no, una volta conquistato un fidanzato a distanza spendete qualche euro e andate di corsa a comprarne uno. Perché da ora in poi il vostro cellulare non sarà più un semplice strumento di comunicazione, ma un ponte tra Roma e Torino, Napoli e Palermo, un corridoio tecnologico che collega la vostra stanza da letto alla sua.”

“Lui:
Ma questo strumento che può diventare da un momento all’altro l’alfa e l’omega della vostra vita in comune è sogno e incubo assieme. […] Angelo e demone assieme il tele(video)fono è ormai la casa dentro la quale testerete la bontà del vostro rapporto a distanza. Domarlo è impossibile.”

Questa alternanza tra Lei e Lui funziona davvero molto bene. Le reazioni, più romantiche quelle di lei, più dure quelle di lui, magari possono sembrare scontate e prevedibili, ma creano un simpatico e divertente gioco delle parti.
Anche se non avete mai avuto un rapporto a distanza, probabilmente vi riconoscerete in qualche descrizione che Antonella e Piero danno dei gesti quotidiani. Come, ad esempio, il sesso possa trasformarsi da momento atteso e topico per una coppia a distanza, a noiosa routine per una coppia sposata. Questo e molto altro vi terranno incollati alle pagine, vi faranno divertire e meditare se magari quella volta non avreste fatto meglio a scegliere un rapporto a distanza invece del classico rapporto stretto.
Meditate!

Tag:, , , ,

8 responses to ““E vissero felici e lontani, perché conviene amarsi a distanza” di Antonella Piperno e Piero Valesio”

  1. Marmott79 says :

    Il libro non lo ho letto ma ne condivido in parte il titolo. Il mio matrimonio è nato tra Modena, Verona, Torino, Roma, Fano e Pescara. In tre anni di fidanzamento ho viaggiato tanto che i dipendenti delle FS mi chiamavano per nome. Erano gli anni dei primi telefonini, i miei me ne hanno regalato uno perché spaventati dalle prime bollette. E poi migliaia di francobolli per lettere scritte sui banchi di scuola e milioni di scontrini tenuti come prova dei pochi momenti trascorsi insieme. Ci vedevamo poco ma parlavamo tanto, nessuno avrebbe scommesso una lira che sarebbe continuata (c’erano ancora le lire) e invece adesso abbiamo due gatti. E odio i treni.

  2. Chiara says :

    Anche io condivido il titolo, ecco perché l’ho letto e poi recensito. Padova, io e Roma, lui. Noi purtroppo i telefonini non li avevamo (uscivano allora i primi modelli😦 )e anche a me volevano farmi socia onoraria delle FS😉
    Ora siamo sposati e abbiamo un gatto ^__^

  3. gloutchov says :

    E’ il libro fatto per me… da poco ho iniziato una storia a distanza. Io di Bologna, lei di Bari…

    Telefonino, Skype, FS… sto cominciando a vivere questa emozionante avventura e, ho paura che quel libro mi sarà utile🙂

  4. Chiara says :

    Gloutchov
    Ti consiglio di dare un’occhiata anche al loro blog. Magari trovi qualche consiglio utile😉

  5. Chiara says :

    Ben detto🙂
    Ma hai comperato il libro? E il loro blog l’hai visitato?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: