Archive | marzo 2009

“Ghigo e gli altri”, Carlo Santulli – BookTrailer e presentazione

“Ghigo e gli altri” di Carlo Santulli, Ed. I libri di Progetto Babele, verrà presentato Venerdì 10 aprile alle ore 19 a Roma, presso la Libreria Rinascita in Via Prospero Alpino, 48.

Carlo Santulli, scrittore, critico, professore associato a contratto presso la facoltà di Ingegneria dellUniversità La Sapienza e Deus ex Machina della rivista letteraria Progetto Babele, ha dato alle stampe la sua prima raccolta, “Ghigo e gli altri”, che contiene nove racconti e un romanzo breve.

Un libro composito dunque, composto comè da due romanzi, uno più lungo, “Lamore nella città sommersa”, uno più breve, “B.A.”, e una serie di racconti, in un mix sapiente allinsegna di una coinvolgente affabulazione.

Si tratta di un’accattivante proposta di descrizioni in prospettiva, affabulatoria, intensa, densa di forme e linee intrecciate, riconoscibile a prima vista per la sua lucida e salda resa visiva degli oggetti e delle vicende, tratto che rievoca la straordinaria sintassi narrativa dell’Ecole du Regard; similmente aperta e multiversa, la poetica di Carlo Santulli, svincolata dall’aggancio ad una trama cristallizzata, si apre al senso ed al flusso ininterrotto della vita reale, tanto da farsi tiranna nel catturare l’attenzione del lettore e generosa al contempo nel restituirgli un retrogusto soffuso di evocazioni palpabili, al limite del carnale.

Le storie sono colorate da un accento realistico, ma solo se per realista non intendiamo dire mimetico, referenziale, atto di corrispondenza univoca fra le parole e le cose.

Dalla prefazione di Valeria Francese

Carlo Santulli è nato a Napoli. Professore associato, a contratto, presso la facoltà di Ingegneria dell’Università La Sapienza, vive a Terni, ma la sua attività professionale lo conduce spesso allestero, specie nel Regno Unito. Si interessa da sempre di letteratura, perlopiù italiana e francese. Laureato anche in Lettere, ama scrivere racconti di narrativa.

Carlo Santulli

“Ghigo e gli altri”

I libri di Progetto Babele

Collana: NARRATIVA

Pg.204

Prezzo Euro 10,00

Sarata Noir con…

seratanoir

La locandina mi sembra più che esaustiva. Insomma, l’appuntamento da non perdere per chi si trova a Roma, è domani 20 marzo ore 19. Accorrete numerosi.

Raymond Carver, Principianti

carverlish

Su La Repubblica del 17 marzo c’era un’interessante recensione a cura di Alessandro Baricco del primo libro scritto da Raymond Carver – appena uscito in Italia col titolo di Principianti – ma che nessuno aveva mai letto nella versione pensata da Carver perché uscì pesantemente rimaneggiato dal suo editor. Ecco alcuni stralci della recensione:

carver_principiantiESCE in Italia, da Einaudi, nella traduzione di Riccardo Duranti, un libro che viene da lontano, che ha una storia affascinante, e che per 27 anni, inutilmente, l’ establishment letterario mondiale ha cercato di far dimenticare. Tutti sapevano che c’ era, ma pochi l’ avevano letto. Nessuno poteva pubblicarlo. A suo modo, un libro proibito. Si intitola Principianti (euro 19, pagg. VIII-294). A scriverlo è stato Raymond Carver, alla fine degli anni Settanta, quando non era ancora nessuno: diciassette racconti in parte già pubblicati su riviste, in parte inediti. Finì nelle mani di un editor di Knopf, un editor non qualunque, una specie di genio dell’ editing: si chiamava (si chiama tuttora) Gordon Lish. Il testo di Carver gli sembrò eccezionale. Non si limitò a decidere di pubblicarlo: lo prese e ci lavorò duro. Ne uscì un libro molto diverso, con centinaia di correzioni e il 50 per cento di pagine in meno. In questa versione fu pubblicato, nel 1981, col titolo Di cosa parliamo quando parliamo d’ amore.

Quindi tutto ciò che abbiamo letto di Carver in realtà non era vero? No, no. Non traete conclusioni affrettate e continuate a leggere:

Carver continuò a scrivere, sottraendosi al controllo di Lish, ma anche mettendo a frutto, magari inconsapevolmente, quello che Lish gli aveva insegnato: c’è da chiedersi se avrebbe mai scritto i suoi libri successivi in quel modo, se non avesse letto se stesso corretto da Lish. […] Si constata che spesso le storie di Carver avevano un vero finale, e che l’ invenzione di storie sospese nel nulla che si spengono bruscamente e senza apoteosi finale è in gran parte figlia di Lish.

L’intera recensione di Baricco la trovate qui.

Nugae n. 19 – Il Magazine Trailer

Per festeggiare degnamente H.P. Lovecraft, la rivista letteraria Nugae ha fatto le cose in grande. Oltre ad un numero monografico ora potete anche vedere il Magazine Trailer.

“NUGAE” n.19 – “H.P.Lovecraft e la letteratura dell’orrore”

copertina-nugae

È uscito il nuovo numero di Nugae. Si tratta di un numero speciale interamente dedicato a Lovecraft e alla letteratura dell’orrore.

È un numero ricchissimo, e non lo dico solo perché c’è un mio piccolo contributo 😉 Non ci credete? Ecco di cosa si tratta:

SOMMARIO “NUGAE” n.19 – 2009 ANNO VI

– L’EDITORIALE

di Michele Nigro

– Giuseppe Lippi

intervista a cura di Alessandro Napolitano

– “The Poetry of H. P. Lovecraft: an Introduction”

di Phillip A. Ellis (traduzione a cura di Maria Anna Nidecki)

– “Elio Spagnolo – Sopra la prima Stanza del Libro di Dzyan”

di Franco Innella

– “Il canto del corvo”

di Dario Marcucci

– “I nomi barbari nelle opere di Lovecraft e Crowley”

di Franco Innella

– “Baudelaire et Poe – Le genie inconnu”

di Prisca Mamengui (traduzione a cura di Michele Peretti)

– riVISTE – “Gli studi lovecraftiani in Italia”

a cura della Redazione di Studi Lovecraftiani

– Danilo Arona

intervista a cura di Chiara Perseghin

– LA SOCIETA’ DELLO SPETTACOLO

“Il Buffyverse e l’Angelverse, due universi horror in telefilm”

di Elena Romanello

– “Sasha”

di Alessandro Napoletano

– “Pantheon”

di Claudio Foti

– “Ascetic Pulp”

di Paolo Ferrante

– “Olio su tela”

di Giorgio Burello

– “Il villaggio del Dottor F.”

di Luigina Sgarro

– “Simbiosi”

di Dario Marcucci

– “Il villaggio sul mare”

di Massimo Nardelli

– “Sotto le stelle di Orione”

di Matteo Mancini

– “Exede aut exederis”

di Sabrina Antonella Abeni

– “Il pozzo”

di Sergio Di Girolamo

– “La foto del bambino che ride”

di Stefano Milighetti

– “La scogliera sull’oceano”

di Teresa Castellani

– “Antichi doveri”

di Danilo Concas

– CONTROEDICOLA

buy-now