La scommessa di Faletti

Faletti scommessa400

È passato quasi un mese dai dubbi sollevati da Eleonora Andretta sull’autenticità o meno dell’ultimo libro di Giorgio Faletti e ormai l’eco si era praticamente spenta. Ma l’autore (presunto?) di “Io sono Dio“, che io pensavo avesse deciso di adottare la strategia del silenzio in attesa che l’episodio finisse nel dimenticatoio,  a quanto pare ci ha ripensato e ha voluto chiarire la questione. Chiarire? Forse non è il termine adatto. Potremmo dire che ha gettato altra benzina nel fuoco, rinfocolando le polemiche vecchie e aprendone di nuove. Nero su bianco sta tutto su “Il Corriere della sera“. Io vi riporto quella che secondo me è la parte più “divertente e assurda” delle dichiarazioni di Faletti:

Dunque si preannuncia qualche iniziativa giudiziaria? «Non credo. Cerco di guardare sempre la vita con ironia e penso che presto la faccenda si sgonfierà. Del resto, in un Paese dove non è al riparo la privacy di nessuno, con tutti i giornalisti che ci sono a caccia di scoop, come si può credere che non sarebbe venuto a galla il nome della persona che scriverebbe i libri da me firmati?» Comunque Faletti è anche disposto a fornire la prova della sua correttezza: «Non gratis però. Se qualcuno deposita un bel gruzzolo da un notaio, sono pronto a fare lo stesso e ad autorizzare il notaio a stare insieme a me mentre scrivo il prossimo romanzo. Così, se risulterà che ho un ghostwriter, pagherò il notaio e il mio antagonista prenderà i soldi. Ma se invece sarà confermato che sono l’unico autore, allora lui pagherà il notaio e io intascherò la somma». C’è qualcuno che se la sente di accettare la sfida?

L’intero outing lo trovate qui.

Tag:, , ,

4 responses to “La scommessa di Faletti”

  1. Annamaria says :

    Questa è l’Italia dei gossip, delle polemiche e delle accuse. A volte ci si chiede, da che parte sta la verità?
    Non ho letto questo libro, quindi non posso esprimermi, come non ho letto i precedenti, forse chi ha lanciato l’accusa, ha riconosciuto una diversa penna?
    Ti lascio un affettuoso saluto, cara Chiara, come vedi mi ricordo di te!
    Con amicizia.
    Annamaria

  2. Beppe says :

    Mia cara, non scommetterei mai contro Faletti. Le ragioni te le ho spiegate in tuo precedente post sempre su questo argomento. Faletti scrive come vuole, traducendo letteralmente dallo slang americano: il risultato è quello che abbiamo letto. Io credo che Faletti abbia fatto una scelta linguistica difficile ma non per questo non interessante. Credendo nella sua onestà, contro chi dovrei scommettere? ^_^

    Bacioni, My Immortal Groupie *

    Beppe

    * Uè, si celebra Woodstock e le groupies🙂

  3. Beppe says :

    Stai leggendo “Il vagabondo delle stelle” di London, non ho potuto fare a meno di notarlo. E’ un libro *** Capolavoro ***: non un libro, mille libri. Me ne darai atto.

    Beppe

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: