Il G8 di Genova nel romanzo di Luigi Milani: “Ci sono stati dei disordini”

In questi giorni sta per uscire nelle sale cinematografiche il film Diaz, di Daniele Vicari, che racconta degli scontri avvenuti a Genova durante il G8 del 2001. Per una fortunata coincidenza, per i tipi della Delirium Edizioni, è uscito un libro di Luigi Milani dal titolo Ci sono stati dei disordini, ambientato proprio durante il G8 di Genova. La storia è frutto della fantasia dell’autore, ma se non fosse dichiarato, nulla potrebbe far pensare che la vicenda narrata da Milani non sia realmente accaduta.

Una coppia in crisi: Silvia e Luca. Un risveglio dopo l’ennesima lite fa presagire a Silvia qualcosa di anomalo. Il marito non c’è, come pure l’attrezzatura da fotografo, questo è il lavoro di Luca.

Il romanzo ti coinvolge subito nel suo ritmo sfrenato. Silvia scopre che il marito è andato a Genova. Dalla TV le immagini mostrate sono terribili. Silvia parte alla ricerca disperata del marito.

In una Genova sotto assedio l’incontro determinante. Benito, il barista. Il modo in cui lo tratteggia l’autore, senza comunque descriverlo fisicamente, ci rende l’immagine di un vecchio barista ormai stanco e disilluso, ma con una umanità che non ci si aspetterebbe da un vecchio burbero come lui. L’incontro è determinante. Lui aiuterà Silvia ad attraversare in macchina una città in subbuglio.

Il ritmo del romanzo si fa sempre più incalzante. La donna è determinata e nella sua strada ha la fortuna di imbattersi in persona che l’aiuteranno nella sua disperata ricerca.

***

Titolo: Ci sono stati dei disordini

Autore: Luigi Milani

Editore: Delirium Edizioni

Anno pubblicazione: 2012

Prezzo: € 0,99

Annunci

Tag:, , , , , ,

5 responses to “Il G8 di Genova nel romanzo di Luigi Milani: “Ci sono stati dei disordini””

  1. Iannozzi Giuseppe says :

    Luigi ha scritto un nuovo libro e nulla mi ha detto? Devo manganellarlo. 😀

    • Chiara says :

      Eheh! Ebbene sì, però è solo in versione digitale. Luigi conosce la tua avversione per l’ebook e non te l’ha mandato. Ma se hai cambiato idea te lo manda subito :)))

      • Iannozzi Giuseppe says :

        Sì, lo so. Ho letto. 😉 Nonostante io non ami affatto i libri digitali, perché un libro non riesco proprio a leggerlo a video. Due minuti e mi addormento. 😀 Ci ho provato a leggere ebook, ma niente. Mi serve la versione cartacea per riuscire a ragionarci su. In ogni caso, se senti il caro Luigi, tu digli pure di mandarmelo in versione digitale, poi me lo stampo. Eh Eh Eh Nell’intanto io ti copio il post. Posso?

      • Chiara says :

        OK. Te lo faccio mandare.

        Copia, copia 😀

  2. Iannozzi Giuseppe says :

    Grazie un mondo, Chiara chiaretta, mia groupie preferita. 😉

    Ho copiato e pubblicato. Un bacione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: