Oltre 2milioni di mail compromettenti…

Anche tra le italiane Finmeccanica e Selex che proverebbero il loro aiuto alla Siria. Secondo quanto pubblicato da WikiLeaks:

«[…]anche ora gli apparati della repressione possono contare sulla tecnologia avanzata italiana» fornita dalla società. Ovvero, una «rete di comunicazione formidabile»: secondo L’Espresso, che ha pubblicato in anteprima parte dei documenti, Finmeccanica avrebbe «venduto alla Siria uno dei suoi prodotti leader, il sistema Tetra, una rete per le comunicazioni che permette conversazioni e trasmissione di dati e ha avuto un successo commerciale mondiale. È affidabile, sicuro e garantisce il funzionamento in qualunque situazione. Non è un apparato dichiaratamente militare, ma può diventarlo: permette comunicazioni criptate a prova di intercettazione e collega qualunque veicolo, elicotteri inclusi. Alcune componenti di Tetra, come i programmi di cifratura, sono “dual use”, e l’esportazione dev’essere autorizzata dal governo italiano».

Per saperne di più: qui, qui e qui.

E non dimenticate il nuovo e aggiornato saggio sull’hacker più famoso del mondo: “Julian Assange: Nemico Pubblico Numero Uno

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: