Archive | Fantascienza RSS for this section

“Sganciamenti”, quando la TV irrompe nella fantascienza con l’antologia “50 sfumature di SCI-FI”

50-sfumature-di-Sci-fi50 sfumature di sci-fi, l’antologia in ebook multiformato senza DRM, edita da La Mela Avvelenata è disponibile dal 28 ed è già entrata nei primi posti in classifica. L’opera è acquistabile anche nel tradizionale formato cartaceo.

La prefazione di Giuseppe Lippi, curatore della gloriosa collana Urania per Mondadori, conferma, se mai ve ne fosse bisogno, che anche il racconto è capace di emozionare, tanto quanto un buon romanzo.

Gli autori selezionati dalla curatrice Alexia Bianchini sono stati inseriti all’interno di un progetto e hanno liberamente scelto fra i diversi sottogeneri proposti: fantascienza militare, space opera, steampunk, postumanità, mitologia e criptoarcheologia, vi ritroverete a viaggiare con la mente attraverso la bravura e la fantasia di 50 scrittori, tra i quali compaiono alcune firme della migliore fantascienza italiana, compresi due vincitori del Premio Urania.

Per quanto riguarda la sottoscritta, ho cercato di introdurre alcuni “Sganciamenti” che con la fantascienza stanno sempre bene.

Sganciamenti

Questo l’indice generale dei racconti:

1. Cantico del guerriero eterno – Daniele Picciuti
2. È solo l’inizio – Viola Lodato
3. Una famiglia perfetta – Emanuele Delmiglio
4. Chouma-Fly – Dario Tonani
5. Speranza – Anna Grieco
6. Tartan – Stefano Pastor
7. Symlife – Giovanni Stoto
8. NeoLife Enterprise – Lorenzo Crescentini
9. Dodici minuti – Livin Derevel
10. Una questione di memoria – Alain Voudì
11. L’Ufficio Richieste – Marta Leandra Mandelli
12. Tempus fugit – Francesco Troccoli
13. Fuoco amico – Claudio Cordella
14. G.D.O. – Simone Messeri
15. La Soglia – Serena Barbacetto
16. Adatto – Maico Morellini
17. Il Sentiero della Spirale – Sandro Battisti
18. Recupero Intergalattico – Ambra Fraccaro
19. Flyway 617 – Aaron Leonardi
20. Sganciamenti – Chiara Perseghin
21. Lenora – Rigoni Fiorella
22. Il dibattito – Andrea Santucci
23. La preghiera della sera – Francesca Rossi
24. Galassia Magellano – Elvio Ravasio
25. Secondo avvento – Luigi Milani
26. Infinity – Federica Gnomo
27. Cacciatori di Draghi – Enrico Nebbioso Martini
28. Il bastoncino più corto – Fabrizio Fortino
29. Galassia madre – Marco Milani
30. LUI & LEI – Claudia Graziani
31. Gamma pavonis – Ivan Berdini
32. Virus – Donatella Perullo
33. Piloti di Meteor – Vittorio Della Rossa
34. Flush – Francesco Verso
35. Mutangenesi – Alexia Bianchini
36. Nella luce – Luca Romanello
37. Per un pugno di sogni – Stefano Sacchini
38. Il pianeta bianco – Luca Fadda
39. Rompicapo – Daniela Barisone
40. Il tempo che verrà – Francesca Montomoli
41. Cambi d’Abito – Alessandro Forlani
42. Ma che bontà – Luciana Ortu
43. Illuminante buio – Fabio Bottinelli
44. Consapevolezza – Paola Boni
45. Me-book – Raffaele Fumo
46. Technofollia – Valerio Marcello Pelligra
47. Happy Days – Raffaele Serafini
48. Finalmente umano – Pellegrino Dormiente
49. Verso la luce – Maria De Riggi
50. Terra – Hush

# # #

Per informazioni
http://www.lamelavvelenata.com
info@lamelavvelenata.com

Per ottenere copie da recensire:
http://www.lamelavvelenata.com/blog/copie-recensione/

La terra desolata di Oblivion

Oblivion

Cosa succede quando mettiamo assieme un regista come Joseph Kosinski, un attore affascinante e bravo come Tom Cruise e un altro grande del cinema mondiale come Morgan Freeman? Di sicuro si ottiene un capolavoro. Sì, proprio così, e non temo di esagerare o di essere smentita. Oblivion è davvero un’opera d’arte.

 

Il pianeta è la nostra amata (forse non tanto, visto come la stiamo riducendo, ndr) Terra, ma è disabitata. Gli esseri umani sono stati annientati. La vita si è spostata altrove, ma c’è un problema: l’acqua. La terra, lo sappiamo, è formata in larga parte da acqua, ed è per questo che delle enormi idrovore assorbono incessantemente l’acqua per inviarla al nuovo pianeta. A difesa di questi enormi macchinari ci sono dei Droni. L’unica presenza umana (ma siamo sicuri che sia così?) Continua a leggere…

“Ancient Name” il nuovo eBook di Sandro Battisti

20130403-174831.jpg

La casa editrice La Mela Avvelenata ha pubblicato in questi giorni un nuovo eBook. Si tratta di “Ancient Name“, un racconto immaginifico e sfrenato, dalla penna incantata di uno dei padri del Connettivismo, Sandro “Zoon” Battisti.

Il connestabile Flavius si reca a un party esclusivo, in una villa suburbana posta alla periferia dell’Impero Connettivo, là dove anticamente era situata la capitale dell’Impero Romano.

La festa è di quelle particolari, il potere è misurato con le regalie sessuali di splendide postumane. La vertigine del sesso quantico irrompe nel mondo imperiale connettivo, e cosa riemerge dal passato? Cosa significa ciò che accade in quel luogo, visto che l’Impero Connettivo affonda i suoi domini sullo spazio, sul tempo, e quindi sulle illusioni massime?

Un antico nome riemerge dall’oblio…

50 SFUMATURE DI SCI-FI

20130329-135157.jpg

La Mela Avvelenata Book Press ha annunciato di aver terminato la raccolta dei racconti che comporranno l’antologia “50 SFUMATURE DI SCI-F“.

Tra gli autori ci sono molti scrittori esordienti, ma anche più conosciuti e navigati. Sono molti infatti gli autori Urania che hanno regalato un pezzo artistico a quest’opera.

Insomma, il meglio del meglio della fantascienza italica è quasi pronto per essere letto!

La redazione ha stimato di riuscire a pubblicare l’antologia tra fine maggio/giugno 2013, pronta per essere letta sotto gli ombrelloni al posto di quelle tristi sfumature che tanto impazzano di questi tempi.

È uscito Altrisogni n. 5

Cercate qualcosa di qualità da leggere sotto l’ombrellone? Il nuovo numero della rivista Altrisogni fa proprio al caso vostro: narrativa horror, sci-fi e weired.

Disponibile dal 6 luglio, il nuovo Altrisogni presenta novità a livello strutturale, contenutistico e di immagine.

A partire da questa uscita, agli articoli sulla scrittura e sul panorama editoriale italiano si affiancano articolidivulgativi per un pubblico più vasto: si inizia con un servizio di Michele Tetro su Black Park, il bosco più amato dal cinema fantastico.

La seconda novità è nel comparto narrativo. Dal numero 5, Altrisogni pubblicherà il racconto inedito di un autore professionista del fantastico nazionale. L’iniziativa prende il via con Claudio Vergnani, già autore di unapprezzatatrilogia vampirica edita da Gargoyle Books.

La sezione narrativa di questo numero si articola così su otto racconti:


La magia degli Abitatori del Prima, di Uberto Ceretoli

Doposcuola, di Mirko Dadich

L’avaro, di Simona Gervasone

Fermata non prevista, di Luigi Milani

Una donna con personalità, di Sergio Oricci

La persistenza della memoria, di Valentino Peyrano

Soggetto Zero, di Daniele Salvato

e

Una luce, di Claudio Vergnani


La terza novità è multimediale: Altrisogni 5 viene arricchito da due opere artistiche di elevato spessore. La copertina e le immagini interne sono scatti fotografici realizzati da Samuela Iaconis e legati da un unico tema: la rivisitazionedark di Alice nel paese delle meraviglie. Lo stesso tema è affrontato da Francesco Lettera, musicista e compositore, che ha realizzato il brano inedito Alice. Una colonna sonora ideale per la lettura di questo numero, offerta come MP3 allegato e senza alcun costo aggiuntivo.


Altrisogni 5 offre un ulteriore omaggio ai suoi lettori amanti della scrittura: un setup-contenitore per racconti di fantascienza, realizzato come esempio ed esercitazione pratica a corredo dellarticolo di approfondimento sullascrittura a progetto. Avete un racconto sci-fi nel cassetto? Incastonatelo nellambientazione di Purgatory Lounge einviatelo alla redazione: i migliori saranno pubblicati!


Non poteva mancare il consueto appuntamento con lintervista a un autore affermato. Questa volta tocca a Stefano Massaron, romanziere e traduttore, che ha vissuto lelettrizzante esperienza di vedere il suo romanzo Rugginediventare film. Cinema e scrittura sono quanto mai complementari, ce lo mostra anche il reportage sulledizione 2011 del Premio Altrisogni assegnato al miglior cortometraggio fantastico durante il Margherita Short MoviesFest con tanto di intervista al vincitore Luca Pinciani.


Tutte queste novità si sposano con una ristrutturazione interna della redazione, che ha acquisito una valida squadra di collaboratori allo scopo di continuare a offrire un’esperienza di lettura digitale di alta qualità e la consueta attenzionealle opere di scrittori e illustratori italiani.


Sempre più ricco e votato a esplorare tutte le potenzialità dello “strumento ebook”, Altrisogni 5 è acquistabile a 2,90 euro sul sito dell’editore dbooks.it e su altrisogni.it.

Si può leggere su Kindle ed ebook reader di ogni marca, iPad e altri tablet, iPhone e smartphone vari, e ovviamente su PC e Mac.


Come sempre, è disponibile anche unanteprima di 20 pagine scaricabile gratuitamente.


Non resta che attendere il 6 luglio!



Altrisogni – Rivista digitale di horror, sci-fi e weird

Pubblicata da dbooks.it

Canale di distribuzione: download

Prezzo: 2,90 euro


20120710-225654.jpg

Cercate ebook gratis? Ecco dove

I saldi sono ancora troppo cari per voi? Niente paura, almeno per la cultura ci ha pensato  EDS. Non perdete la possibilità di scaricare gratuitamente ben 4 ebook. Queste le relative schede:

Dark Poem
Ogni cosa ha un lato tenebroso. Anche la poesia.
Aperte dalla matita di Max Rambaldi, sei sezioni si divincolano in componimenti dark, affrontando i temi più oscuri che governano la nostra fantasia. Dalle streghe agli angeli caduti, dai demoni alla morte stessa, dall’anima alle cicatrici che per sempre si porterà dietro.

Labyrinth
La folla acclamava il suo nome, pronto ad ammetterlo fra gli eroi.
Lazarus doveva solo vincere, per ottenere il titolo di livello J nell’Arena. Poco importava che in centoquarantasei fossero morti nel tentativo: poteva – doveva – farcela.
Collegato al suo esoscheletro, era pronto. Il Labyrint lo stava aspettando.

Giada
Non era rimasto più nulla per Brekko sulla Terra, non dopo ciò che era successo a Giada. Ma la quotidianità di un treno – dopo aver lasciato il sistema solare per Proxima Centauri – riaprirà ferite che non si erano mai rimarginate.
Due dolori intrecciati, legati da un unico, terribile, tassello.

I Figli di Cthulu
Il terrore giace assopito nell’oscurità della terra. Creature aliene, reminescenze di antiche leggende o demoni in attesa del risveglio: esseri dimenticati portatori di orrore primordiale. 5 racconti carichi d’angoscia che riportano alla luce ciò che doveva restare sepolto; cinque storie ai limiti dell’incubo.

Maps… on NeXT n. 16

Una contrazione che ricorda le mappe terrestri e non solo, quelle di Google, quelle che fanno da base per qualsiasi esperimento di Realtà Aumentata, la tecnica di arricchimento informativo che tanto si sta affermando nel mondo digitale.

Mappe più estese, quindi, cerebralmente parlando. Mappe che disegnano le direttive neurali in cui ci muoviamo in questi mesi, anni, periodo storico; mappe del Connettivismo, in dilatazione sempre più accentuata, che passano per il riconoscimento del Premio Italia dato a NeXT (l’Oscar per il genere Fantastico) nell’ambito della miglior Rivista non Professionale, award vinto a Milano nell’ambito dei Delos Days 2011. Sono tutte mappe, come in una storia di Urban Fantasy.

È quindi questo un numero celebrativo, in qualche modo; è un’iterazione che tira un po’ tutte le fila dei numeri precedenti ampliando, approfondendo, diramando ancora più gli argomenti cari al Movimento, rendendoli punti di sviluppo, basi di partenza per il futuro e non un mero punto d’arrivo.

Ed è quindi per questo motivo che troverete una nuova rubrica, AVANT-GARDE, curata dal valente Galessio, che esplorerà ogni volta le istanze dell’Arte contemporanea raffrontandola al Connettivismo; nell’iterazione 16 abbiamo anche però, e ovviamente, la consueta ricerca a tutto campo, la sperimentazione allostatica in ogni branca della Cultura e della Conoscenza connettiva che ha portato NeXT allo stato editoriale attuale: FRAME, un susseguirsi di snapshot del presente in chiave futura curato, da questo numero, da 7di9, che segue anche la rubrica INTERAZIONI, dove si traccia la storia del Connettivismo nei mesi successivi all’uscita dell’iterazione del precedente NeXT; BIT_MOOD, dove Kremo ci conduce in una ricerca olosensoriale applicata alla musica moderna (non quella pop, ovviamente) dove lo scontato non appare mai, nemmeno in un momento; NUVOLE DI PIXEL, in cui Manex approfondisce il discorso dei fumetti digitali, argomento ormai imprescindibile dalla rivoluzione digitale che venti anni fa ha colpito prima la musica, ora la letteratura.

La rubrica FOCUS ha un nuovo titolare: Xabaras, che insieme a Max Chiriatti esplora l’argomento della Realtà Diminuita (sì, diminuita, non aumentata) che è interessante e foriera di spunti teorici e cerebralità davvero notevoli. ZOOM, rubrica a cura di Sandro “Zoon” Battisti, esplora i confini dell’umano, del postumano e dell’inumano mentre WORK, altra neorubrica, affida a pykmil il resoconto di due particolari pubblicazioni esclusivamente connettiviste di questi ultimi mesi.

Il capolavoro di Logos si estrinseca nella sua monumentale ERMETICA ERMENEUTICA, dove esamina Mark Strand, e Peja continua la sua ricerca transarchitetturale (su Massimo Ercolani) nella rubrica POSTARCHITECTURAL RESEARCH; Black M incrementa l’immaginario connettivo analizzando i frammenti onirici di celluloide, argomento gemellato con LA MATTINATA DEI MAGHI, dove Nimiel analizza l’argomento del Sogno Lucido.

Completano il numero i versi di Zoon (che appaiono su CONNESSIONI, insieme a un mio edit di un intervento di Lady Caotica), un event performato il 29 aprile 2010 sul blog supernova express.splinder.com dai connettivisti tutti, e ben sei racconti (uno di essi particolarmente lungo) a firma di: Xabaras, Sogno di un futuro di mezza estate; Evertrip, Tetsuo mon amour; Matteo Mancini & Samuele Toccafondo, Genesi di un eroe; Mextres, Rendezvous; X, Vanisghing point (ovvero la seconda parte del racconto apparso sulla seconda antologia connettivista, Frammenti di una rosa quantica – Kipple Officina Libraria).

Le immagini a corredo dell’iterazione sono di Ynfidel (http://www.flickr.com/photos/ynfidel) mentre il logo della produzione connettivista HyperHouse, che ci accompagnerà per i prossimi NeXT e in ogni produzione connettivista da me diretta, è opera di DjMystica (www.addictvenoize.com); Matteo Pororat (www.ebookandbook.it) ha impaginato l’iterazione, stampata poi dalla Phasar (Lapo Ferrarese, emeritus, www.phasar.net).

In conclusione, sarà pur vero che la mappa non è il territorio, ma è anche vero che il territorio varia a seconda della sensibilità interiore: tracciare una propria mappa da sovrapporre al reale aiuta a modificare, a nostro piacimento, il sensorium che ci circonda.

Contatti: cybergoth@domist.net.
Costo NeXT Iterazione 16: 6 euro più 2 di spese di spedizione.
Prezzi abbonamenti:
• 4 numeri: 25 euro (spese di spedizione incluse);
• 6 numeri: 35 euro (spese di spedizione incluse);
• 8 numeri: 45 euro (spese di spedizione incluse);
Prezzi arretrati:
* per ogni numero arretrato viene aggiunto al prezzo di copertina o di abbonamento 1 euro.