Archivio | Narrativa RSS for this section

Se lo scrittore famoso…

20120731-233018.jpg

Non so a quanti sia successo, ma vedere ripresa la recensione di un libro sulla bacheca FaceBook dell’autore del libro in questione è una soddisfazione. Se poi lo scrittore non è nemmeno italiano, ma si tratta di uno dei più grandi scrittori americani, Joe R. Lansdale… Beh…

Il libro è “Cielo di sabbia” e la recensione inizia così:

Se improvvisamente vi sembrerà di essere avvolti dalla sabbia rossa dell’Oklahoma, non vi preoccupate è solo immedesimazione nella storia così ben raccontata da Joe R. Lansdale. Non correte alcun rischio… voi lettori.

I rischi li corrono invece i protagonisti del romanzo Cielo di sabbia:

“Già quel vento bastava a gettare a terra un uomo adulto, ma niente era peggio della polvere. Quando era rossa capivo che arrivava dall’Oklahoma, dove stavamo anche noi.”

L’intera recensione la potete leggere qui.

20120731-232913.jpg

Annunci

È uscito “Angeli caduti” di Beppe Iannozzi

20120719-224848.jpg

È uscito il nuovo libro di Beppe Iannozzi, “Angeli caduti” per i tipi di Cicorivolta Edizioni.

Primo tempo

Amen, Amore ostinato, Bevi il sangue di Cristo!, Due ragazzi (prima esperienza), Vendetta senza futuro, Kurt, Nato fascista, La morte di Bocca di Rosa, Istantanea, La morte con i tuoi occhi, Come in un film, Pollicino e l’amica trans

Secondo tempo

Frate Tiresia il Peccatore, Giovani per sempre, Gli Inseminatori di anime, La ragazza del Poeta (da un’idea originale di William S. Burroughs), Simulacri, L’Ultimo Giorno sulla Terra, Vincent il Vecchio, Angeli meccanici (La nuova vita di Dorian), Il Messia Nero (romanzo breve)

Breve brano tratto da: “Vincent il Vecchio”

(…)

Si sentiva stanco nel corpo, ma più stanco era nell’anima, stanco della società che non comprendeva la vita e l’arte e l’amore.

Vagolava attraverso i campi di fiori sintetici e dovunque posasse lo sguardo non poteva non provare un profondo senso di disgusto. Un refolo di vento gli strappò il cappellaccio. Non se ne curò. Da tanto tempo ormai non dava più importanza a tante cose, e il suo cappello era una di quelle cose. Il cappello, che sempre aveva portato calcato in testa, adesso era volato via: il vento artificiale l’aveva tradotto in un dove a lui ignoto.

(…)

20120719-225232.jpg

Il G8 di Genova nel romanzo di Luigi Milani: “Ci sono stati dei disordini”

In questi giorni sta per uscire nelle sale cinematografiche il film Diaz, di Daniele Vicari, che racconta degli scontri avvenuti a Genova durante il G8 del 2001. Per una fortunata coincidenza, per i tipi della Delirium Edizioni, è uscito un libro di Luigi Milani dal titolo Ci sono stati dei disordini, ambientato proprio durante il G8 di Genova. La storia è frutto della fantasia dell’autore, ma se non fosse dichiarato, nulla potrebbe far pensare che la vicenda narrata da Milani non sia realmente accaduta.

Una coppia in crisi: Silvia e Luca. Un risveglio dopo l’ennesima lite fa presagire a Silvia qualcosa di anomalo. Il marito non c’è, come pure l’attrezzatura da fotografo, questo è il lavoro di Luca.

Il romanzo ti coinvolge subito nel suo ritmo sfrenato. Silvia scopre che il marito è andato a Genova. Dalla TV le immagini mostrate sono terribili. Silvia parte alla ricerca disperata del marito.

In una Genova sotto assedio l’incontro determinante. Benito, il barista. Il modo in cui lo tratteggia l’autore, senza comunque descriverlo fisicamente, ci rende l’immagine di un vecchio barista ormai stanco e disilluso, ma con una umanità che non ci si aspetterebbe da un vecchio burbero come lui. L’incontro è determinante. Lui aiuterà Silvia ad attraversare in macchina una città in subbuglio.

Il ritmo del romanzo si fa sempre più incalzante. La donna è determinata e nella sua strada ha la fortuna di imbattersi in persona che l’aiuteranno nella sua disperata ricerca.

***

Titolo: Ci sono stati dei disordini

Autore: Luigi Milani

Editore: Delirium Edizioni

Anno pubblicazione: 2012

Prezzo: € 0,99

Le donne alla conquista di eTales

SU eTALES ARRIVANO LE DONNE

Così titolava ieri un articolo di Davide Longoni su La zona morta.

Sotto un altro cielo” di Chiara Perseghin invece è ambientato in una torrida notte d’estate: il professor Guido Meneghin riceve una telefonata da un personaggio misterioso, Samuele Malpas, che gli offre la direzione dei lavori per il restauro della Cappella degli Scrovegni a Padova. Meneghin accetta, e dai restauri emergerà una sensazionale e pericolosa scoperta…

L’intero articolo lo trovate qui.

Recensione radiofonica di “Sotto un altro cielo”

Due minuti un libro ha recensito “Sotto un altro cielo” di Chiara Perseghin

CLICCA SULL'IMMAGINE PER ASCOLTARE LA RECENSIONE

Per saperne di più:

Intervista all’autrice

Se vuoi acquistare l’ebook: epub o mobi

Sono sul Kindle Store Italia


AVVISO A TUTTI I POSSESSORI DI UN KINDLE O DI UNA APPLICAZIONE KINDLE

La notizia è di quelle troppo importanti per non parlarne. Era da tempo che si attendeva l’apertura, da parte di Amazon, del Kindle Store italiano. Finalmente quel giorno è arrivato!

Ora non avete più alcuna scusante per non acquistare le mie due fatiche, in download immediato qui:

CLICCA SULL'IMMAGINE PER IL DOWNLOAD IMMEDIATO

CLICCA SULL'IMMAGINE PER IL DOWNLOAD IMMEDIATO