Archivio | presentazioni RSS for this section

Roberto Fantini: “Il cielo dentro di noi” e I colori dei diritti umani

Una doppia presentazione per Roberto Fantini che divide la sua attività tra scrittura e pittura. Il tutto legato da un unico filo conduttore: i diritti umani.

Ecco dove e quando

30 marzo – 1 aprile 2012
I colori dei diritti umani
Galleria Collezione Saman, via Giulia 194/A, Roma

Personale di Roberto Fantini e presentazione del libro Il cielo dentro di noi.

30 marzo
ore 17,30: Inaugurazione della mostra
ore 18,30: I diritti umani secondo Amnesty International. Intervengono Antonio Marchesi e Roberto Fantini

31 marzo
ore 18,30: La tragedia dei desaparecidos argentini. A colloquio con Enrico Calamai

http://www.collezionesaman.it/index.php?centrale=sezioni%2Fmostre%2Findex.php&mostra=56

Il cielo dentro di noi.
Conversazioni sui Diritti Umani (sul mondo che c’è e su quello che verrà)i
Graphe.it Edizioni
http://www.graphe.it/il-cielo-dentro-di-noi

Annunci

23 febbraio: presentazione a Roma di “Scrivere è un gioco di prestigio”, conversazione con Paolo Di Paolo

 

"Scrivere è un gioco di prestigio", Conversazione con Paolo di Paolo

Nel libro-intervista “Scrivere è un gioco di prestigio”, edito da Edizioni della Sera, il giovane e talentuoso autore Paolo di Paolo, enfant prodige della letteratura, affronta con lucidità e passione il mondo della scrittura, raccontando ai lettori il suo percorso. In questa conversazione con Stefano Giovinazzo, Paolo di Paolo ricorda l’amore viscerale per la scrittura fin da quando era bambino, ancora inconsapevole della vocazione che percepisce come qualcosa di “indistinto” da lui stesso, “ il riflesso di un’ipersensibilità che si esercita, anche ossessivamente, su dettagli che molti trascurano”, maturando una visione del rapporto lettore scrittore descritto come “un corpo a corpo” che si esplicita passando attraverso “ una misteriosa forma di grazia” che lega inesorabilmente le due facce della stessa medaglia.Il fascino che esercita il mondo della scrittura, per l’autore passa attraverso il legame con la lingua italiana e la costante cura della letteratura, delineando i contorni di un destino segreto, che si svela poco a poco, stimolando costantemente la creatività del giovane scrittore. Dopo Dacia Maraini, un altro grande nome si racconta per la collana “Le Bussole” in un eccellente discussione sulla scrittura. Continua a leggere…

Editoria digitale a Roma si Libra

Roma si Libra

Il 30 maggio, si è tenuta presso la Sala Kodak della Casa del Cinema di Villa Borghese, in occasione della manifestazione Roma si Libra, la presentazione di due libri digitali: “Schegge di futuro” di Nicola Roserba e “Il sogno di Ipazia” di Massimo Vincenzi. Non si tratta di una riedizione di libri già esistenti in cartaceo, ma di nuove uscite realizzate esclusivamente per l’editoria digitale. Tutto questo è reso possibile da Il Mondo Digitale Editore, una casa editrice nata nel 2009 che ha creduto e crede nel mercato dell’editoria digitale, e che da noi sta ancora cercando di muovere a fatica i primi passi.
L’incontro con i due autori è stato presentato e moderato da Simona Zecchi, giornalista di Regione digitale.it.
La Zecchi inizialmente ha spiegato chi è Il Mondo Digitale Editore e poi ha introdotto il primo dei due autori, Nicola Roserba. Roserba, dopo aver ringraziato l’Editore per l’opportunità offertagli ha raccontato qualcosa della sua raccolta di racconti di ispirazione fantascientifica.
Roserba ha anche raccontato di essere stato investito del compito di curare una collana, sempre in formato digitale, per Il Mondo Digitale, della quale sta per uscire una prima raccolta di racconti – non fantascientifici – alla quale partecipano scrittori noti ma anche esordienti. Roserba ha evidenziato come, secondo lui, l’editoria digitale possa in qualche modo aiutare i nuovi autori. O meglio, il fatto che il suo editore – Il Mondo Digitale – sia disposto ad accogliere anche autori alla loro prima esperienza editoriale.

È stato poi il turno di Massimo Vincenzi, giornalista che ama scrivere, ma non inventare storie – come da lui sottolineato. Al contrario di Roserba, che scrive racconti di fantasia, Vincenzi scrive storie di persone o personaggi conosciuti. È il caso del libro che presentava, “Il sogno di Ipazia” – attualmente in scena a Roma – a teatro – per la quarta volta in questa stagione – che racconta la storia di Ipazia che fu una matematica, astronoma e filosofa greca. Rappresentante della filosofia neo-platonica pagana, la sua uccisione da parte dei parabolani, monaci cristiani, l’ha resa una martire del paganesimo e della libertà di pensiero.
Vincenzi, interrogato sul perché pubblicare in digitale, ha risposto che per lui non ha alcun peso il modo in cui pubblica i suoi libri (solo ed esclusivamente testi per il teatro). Il suo unico intento è quello di farsi leggere e di far conoscere i suoi lavori. Quindi, pubblicare in digitale può essere un vantaggio.

Dopo alcune domande da parte del pubblico accorso numeroso alla presentazione, l’incontro è stato chiuso da un ultimo intervento di Simona Zecchi.

IL GRIMORIO DI BAKER STREET a Roma si Libra

Il grimorio di Baker Street

Il giorno 26 si è tenuta a Roma, nell’ambito della manifestazione Roma si Libra, la presentazione dell’antologia di racconti apocrifi holmesiani “Il Grimorio di Baker Street” di Barbara Hambly, Kim Newman e altri, edito dalla Gargoyle Books. Alla presentazione intervenivano Alessandro Gebbia (Professore di Letteratura Inglese a La Sapienza di Roma), Stefano Guerra (Psichiatra, direttore di The Strand Magazine) e Paolo De Crescenzo quale editore Gargoyle Books.

L’incontro si è aperto con una introduzione di De Crescenzo che ha raccontato della deriva presa dalla sua Casa Editrice pubblicando, non solo horror, ma scritti apocrifi holmesiani. Cominciando con “Sherlock Holmes contro Dracula”, poi “Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr Holmes” fino ad arrivare all’ultimo “Il Grimorio di Baker Street”. De Crescenzo ha raccontato di non essere mai stato un fautore delle raccolte a causa della difficoltà di avere un prodotto omogeneo, ma in questo caso ha superato le sue remore, trovando la raccolta molto equilibrata. Una parentesi divertente si è aperta subito con il racconto di come De Crescenzo sia entrato in contatto con la comunità degli Holmesiani e su come, proprio a riguardo di questa raccolta, si sia discusso animatamente sul colore della vestaglia di Holmes: per De Crescenzo rossa, mentre per Stefano Guerra grigio-marrone. Ciò che per noi potrebbe sembrare una questione di lana caprina, per i seguaci holmesiani è un particolare di fondamentale importanza. La questione si è chiusa solo quando De Crescenzo ha prodotto a prova della sua tesi, delle tavole originali dove si evinceva chiaramente il colore rosso della vestaglia.

Associazione sherlockiana Uno Studio in Holmes

Continua a leggere…

Una presentazione: “L’angelo della porta accanto” di Susanna Trossero e Sandro Ghiani

12 maggio 2010

ore 18.30

Libreria Rinascita Ostiense

Via Prospero Alpino, 48

Roma

Presentazione del libro

L’angelo della porta accanto

di Susanna Trossero e Sandro Ghiani

Interverranno gli autori

Relatore dell’incontro il giornalista Salvatore Spoto

Presentazione del libro Per vivere con poesia di Mario Quintana

Presentazione del libro Per vivere con poesia di Mario Quintana

Martedì 27 aprile 2010, alle ore 18, presso la Sede del Centro Studi Italia-Brasile dell’Ambasciata del Brasile in Italia (Roma, Piazza Navona 18) si terrà la presentazione del libro bilingue Per vivere con poesia del poeta gaucho Mario Quintana.

Per vivere con poesia è una raccolta di poesie ed aforismi del poeta brasiliano Mario Quintana (1906-1994), considerato in patria un vero monumento. Márcio Vassallo, curatore dell’edizione brasiliana dell’opera, dice: «Leggendo Mario Quintana si comprende che la bellezza è sempre alla portata di tutti e che semplicemente si dev’essere disponibili, non solo alla bellezza “ufficiale”, ma anche a quella che con il tempo diventa invisibile ai nostri occhi obnubilati da confusioni e da urgenze senza importanza”.

Il libro – tradotto da Natale Fioretto, docente presso l’Università per Stranieri di Perugia e con la prefazione di Luís Eloi Stein del Centro Studi Italia-Brasile – verrà presentato a Roma, il prossimo 27 aprile, alle ore 18, presso il Centro culturale dell’Ambasciata del Brasile in Piazza Navona. Alla presentazione parteciperanno la professoressa Gislain Marins e Natale Fioretto.

Ci saranno ancora, nel mondo,

cose tanto semplici e tanto pure

come l’acqua bevuta nel palmo delle mani?

Mario Quintana

Per vivere con poesia

selezione a cura di Márcio Vassallo

traduzione italiana di Natale Fioretto

prefazione di Luís Eloi Stein

edizione bilingue: portoghese-italiano

Graphe.it Edizioni, Perugia 2010

ISBN: 978-88-89840-54-2

pp. 160, euro 10,00

Link di approfondimento:

http://www.graphe.it/GM/tag/Mario-Quintana