Tag Archive | libri

HORROR LOTTERY

Un’iniziativa speciale dedicata ai lettori e agli amici del blog Il Posto Nero, per aspettare tutti insieme il Natale. Nasce per questo motivo la Horror Lottery, una nuova iniziativa, dedicata ai fans del Posto Nero, che segue lo spirito di  tutte la iniziative portate avanti da questo blog, farvi conoscere da vicino autori di genere nazionali e internazionali, consentirvi di leggere gratuitamente opere inedite di narrativa, sia attraverso questo blog, e ne è un esempio la rubrica Queen Anne’s Resurrection, sia tramite gli altri media del Network del Posto Nero, come ilWeb Magazine Maman Brigitte e gli eBook free, come Arkana – Racconti da Incubo, pubblicazioni che continueranno nel tempo a proporvi titoli e progetti affascinanti. La Horror Lottery prosegue dunque questo percorso già da tempo intrapreso, di reale divulgazione della cultura di genere.
Arriviamo al punto. La Horror Lottery è una estrazione di libri di genere tra i fans della pagina pagebook del Posto Nero. Ci sono 13 magnifici libri in palio, che saranno estratti con un sistema elettronico random. Partecipare alla Horror Lottery è davvero semplice: basta cliccare mi piace sulla pagina facebook del Posto Nero su facebook; per chi non è ancora fan, avete tempo fino al 20 dicembre per diventarlo. L’estrazione avverrà il 21 dicembre, il giorno stesso saranno comunicati i nomi dei vincitori e i libri assegnati. Non esitate e approfittate subito di questa opportunità, davvero unica in rete per la qualità e quantità dei premi e per la semplicità della partecipazione, che non vi chiede praticamente nulla in cambio, se non un semplice click, per chi non lo ha già fatto, e di continuare a seguirci con il solito entusiamo.
Dunque: andate sulla pagina facebook del Posto Nero, cliccate mi piace, oppure controllate se siete già fan, in quel caso non avete ninet’altro da fare per partecipare alla Horror Lottery
Annunci

Viaggio nell’industria della lettura

Pare che ogni giorno vengano pubblicati 170 nuovi libri, che non riescono e – soprattutto – non possono restare in libreria tanto tempo, perché ogni giorno la storia si ripete. Non è solo una questione di spazio fisico delle librerie, che pure esiste come problema, ma c’è anche la supremazia dei soliti giganti dell’editoria che monopolizzano vetrine e scaffali lasciando ben poco spazio, quando addirittura nulla, agli altri editori, che sono una miriade.

Leggete questo interessantissimo articolo a firma di Antonella Fiori su L’Espresso.

il Giralibro

Vi segnalo una bella iniziativa, volta a diffondere il libro, in un Paese, come il nostro, caratterizzato da una scarsa attenzione alla lettura e alla cultura in genere: sto parlando de ilGiralibro.

Si tratta di una sorta di vetrina virtuale nella quale, col concorso diretto degli autori delle opere “esposte”, si partecipa attivamente e reciprocamente alla promozione dei libri immessi “in circolo”.

Del resto, non è un caso che a ideare e allestire il sito sia stato uno scrittore, Andrea Franco.

Sempre più libri, sempre meno lettori.

Il Giornale di ieri pubblicava un interessantissimo articolo, a firma Luigi Mascheroni, sulla situazione tragica in cui versa il nostro paese in in merito alla cultura, ma soprattutto ai libri

Tutti parlano, nessuno ascolta. Tutti pubblicano e nessuno legge. Ancora più preoccupante la situazione editoriale. Gli ultimi dati ufficiali fanno rabbrividire: nel 2007 in Italia sono stati oltre 61mila i titoli librari prodotti – il 62% dei quali novità, il resto ristampe e riedizioni -, per un totale di 268 milioni di copie. Aveva ragione il mai abbastanza compianto Massimo Troisi in Le vie del Signore sono finite: «Io non leggo mai. Non leggo libri, cose… pecché… Che comincio a leggere mò che so’ grande, che i libri sono milioni e milioni? Non li raggiungo mai, hai capito? Pecché io sono uno a leggere, loro sono milioni a scrivere».

Ma la vera chicca dell’articolo, secondo me, è questa: Continua a leggere…

eBook: l’alternativa al libro pesante e ingombrante

Quanto volte mi è capitato di trovarmi in autobus, sulla metro, alla fermata, in attesa nella sala d’aspetto di un medico e pensare: “Mannaggia a me! Perché non mi sono portata un libro?”
Sì perché, non so voi, ma io non riesco mai a trovare delle riviste interessanti da leggere nelle sale d’aspetto. La parola d’ordine è Gossip, e a me francamente non interessa poi tanto.
In autobus o in tram, parlo per noi donne, c’è l’ossessione della borsa. Cerchiamo di abbracciarla nel terrore che qualche borseggiatore possa rubarci il portafogli. Sì, un libro in borsa lo potrei anche infilare, ma poi non è così facile leggerlo cercando di tenersi per non cadere, stringere la borsa al petto, tenere il libro e riuscire anche a girare le pagine
Quindi la soluzione qual è? Potrebbe esser un bel eBook. L’intero libro nel nostro palmare o, per chi ce l’ha, nel nuovissimo iPhone. Scoprite le novità in merito a questa nuova forma di libro a questo indirizzo.

Proclama d’agosto!

In questi giorni vi ho un po’ abbandonati, ma è agosto, fa caldo, in città non si respira. Meglio andare al mare! Però, in una Roma che ancora non si svuota completamente, aggirandomi per il quartiere Prati alla ricerca di un negozio ho trovato questa scritta sul muro. La prima lettera è stata parzialmente cancellata e si legge male, quindi vi dico solo che la prima parola – in caso non si capisse – è “meno“, il resto leggetelo da soli.

È nata la WebTV dedicata ai libri e al piacere di comprarli

È NATA LA WEB TV INTERAMENTE DEDICATA AI LIBRI E AL PIACERE DI COMPRARLI!

La tv che puoi scegliere, di cui appropriarti, di cui diventare tu stesso protagonista

24 ORE SU 24 INTERVISTE AGLI AUTORI, VETRINE SULLE NOVITÀ IN LIBRERIA, BOOKTRAILERS, INCONTRI CON GLI EDITORI,

EVENTI, APPROFONDIMENTI E NEWS DAL MONDO DEI LIBRI

www.bookchannel.it

Immaginate un canale tv interamente dedicato ai libri, disponibile gratuitamente su internet e alla portata di tutti, operatori del settore editoriale o navigatori del web interessati a curiosare tra i libri per uno svago di qualche minuto. Una televisione che si guardi sullo schermo del computer ma che non sia la semplice riproduzione del contenuto di una tv analogica. Una tv che trasmetta lezioni di scrittura creativa tenute dagli scrittori o che abbia in programmazione solo film sullo scrivere e sul mondo dei libri, che al posto della pubblicità trasmetta i booktrailers e invece del telegiornale metta in onda LEGGENDARIO, la trasmissione tv sui libri e sul piacere di acquistarli. Immaginate una tecnologia nuova che coniughi l’efficacia della televisione all’interattività di internet e che a differenza di una tv tradizionale non abbia limiti nel numero di canali e possa produrre una quantità teoricamente illimitata di trasmissioni simultanee. Un’emittente raggiungibile in tutto il mondo, senza limiti nelle concessioni governative, per cui sia sufficiente una connessione a banda larga ADSL o cavo a fibre ottiche. Una tv tematica che non parli di tutto a tutti ma che si rivolga solo a lettori appassionati e professionisti interessati ai libri, che non ignori chi rifiuta la tv generalista e spazzatura e vada incontro a un pubblico che chiede contenuti qualificati, aggiornamento, intrattenimento ad alto valore formativo. Immaginate una televisione che utilizzi contemporaneamente la trasmissione in streaming e la modalità on demand, affiancando alla programmazione tradizionale di una normale tv l’opportunità di creare un palinsesto personalizzato, direttamente scelto dall’utente, con la possibilità di riprodurre il contenuto audiovisivo desiderato e l’eventualità di download e archiviazione dei materiali.

PERCHÈ I LIBRI?

Ogni anno solo in Italia si vendono circa 100 milioni di copie e si stampano sette nuovi titoli al giorno: narrativa, saggistica, editoria scolastica, per ragazzi, illustrata. Il libro è lo strumento centrale nella scuola, nella formazione, nell’aggiornamento, in tutte le fasi cruciali dello sviluppo educativo e professionale. Senza tener conto del ruolo chiave dell’editoria libraria nell’industria della cultura e dell’intrattenimento, della moltiplicazione dei generi avvenuta nell’ultimo decennio, dell’enorme produzione di romanzi che ogni settimana affolla di nuovi titoli gli scaffali delle librerie. Negli ultimi anni sono nati i booktrailers, i libri on-line, gli audiolibri, gli e-book, è esplosa una sterminata produzione saggistica dedicata ai nuovi media, è fiorita una nuova letteratura ispirata ai linguaggi delle ultime tecnologie. A dispetto di tutte le previsioni apocalittiche i libri non sono scomparsi ma si sono incontrati con i nuovi mezzi di comunicazione. E adesso, dall’esperienza degli autori di Leggendario e dall’iniziativa della Fermento Film di Gianni Bonfiglio, la casa di produzione che ha portato i booktrailers su Sky, è nata anche BOOKCHANNEL, la web tv interamente dedicata ai libri e al piacere di comprarli.